Diminuire la Fame Nervosa e Ridurre Appetito - Dimagranti

dalla natura salute & bellezza
Vai ai contenuti

Menu principale:

Diminuire la Fame Nervosa e Ridurre Appetito

Prodotti per Dimagrire

Pagina dedicata ai Prodotti Naturali per Diminuire l'Appetito.
Integratori a base di Erbe per Ridurre il Senso di Fame, compresa quella Nervosa...

Diminuire la fame

Bisogna distinguere la fame psicologica, da quella vera e propria. La fame vera infatti, è un vero buco allo stomaco che si manifesta di solito con i "brontolii", nella parte alta della pancia. In questo caso esistono alcune fibre che con l'acqua si gonfiano determinando un aumento del volume dello stomaco e inducendo sazietà. Esistono poi altri sazianti che sono annoverabili alla categoria degli ansiolitici o degli antidepressivi che aumentano la disponibilità di alcuni ormoni implicati nella fame come la serotonina, e la noradrenalina. La fame psicologica è spesso data da una continua restrizione e privazione del cibo Va riposta particolare attenzione nell’assunzione delle fibre. Una volta ingerite queste sostanze assorbono oltre all’acqua tutti le sostanze somministrate a scopo farmacologico, sia esse di origine naturale che di sintesi. Quindi se un prodotto contiene sia fibre che stimolanti metabolici, quest’ultimi non saranno più disponibili e verranno eliminati.


             dima calo saziantexana diet


Piante e sostanze che diminuiscono la sensazione di fame:

GMP (Glicomacropeptide)

Il GMP, Glicomacropeptide è una sostanza che si forma durante la lavorazione del formaggio e riesce a modulare naturalmente il meccanismo della fame. L’attività biologica del GMP è stata solo recentemente capita e valorizzata e risulta capace di intervenire naturalmente sul meccanismo della fame. Il GMP è in grado di regolare la funzionalità gastrica e di modulare l’appetito, attraverso la liberazione di colecistochinina. Questa molecola, una volta assorbita dall'organismo, attiva quei particolari recettori che danno il senso di sazietà e aiutano a regolare in maniera naturale lo stimolo della fame.

Rhodiola rosea

La Rhodiola rosea è una pianta ad azione adattogena, immunomodulante antidepressiva, antifame, cardioprotettivo. È indicata per affaticamento fisico e mentale, alterazioni dell’umore, fatica e astenia, difficoltà di apprendimento, alterazioni del sonno, azione antifame, prevenzione cefalee, miglioramento delle performance sportive. La Rodiola influenza positivamente a livello ipotalamico l’assetto neuroendocrino aumentando i livelli locali di catecolamine e sostiene i livelli di serotonina e dopamina. La serotonina è un mediatore ad effetto stimolante sull’ipotalamo e contribuisce a produrre la sensazione di sazietà. La Rhodiola è capace inoltre di attivare la lipasi-ormonedipendente e di conseguenza un’intensa lipasi.

Griffonia simplicifolia

I semi di Griffonia simplicifolia si sono dimostrati dopo numerosi studi e sperimentazioni cliniche, realizzati a livello internazionale, utili nel migliorare il tono delll’umore. La Griffonia è infatti oggi utilizzata con buoni risultati per il trattamento di depressioni lievi o moderate, anche associate ad ansia, nelle depressioni stagionali, nell'insonnia e nei disturbi del sonno che così di frequente sono associati ad alterazioni del tono dell'umore. L'uso della Griffonia si è rivelato utile anche nel contrastare la cosiddetta "fame compulsiva" o "fame nervosa", che provoca spesso un desiderio incoercibile di cibo, in particolare carboidrati, e in special modo gli zuccheri semplici contenuti nei dolci.

Lithothamnium calcareum

Lithothamnium calcareum è un alga di colore rosso (rodoficee) costituita da un robusto tallo calcareo portante sottili ramificazioni (2-4 mm). La zona di raccolta é la Francia, più dettagliatamente nell’area a nord ovest della Bretagna. È estremamente ricca di Calcio, Magnesio, Silicio, in forma organica altamente biodisponibile. È un alimento altamente alcalino che può ridurre l’acidità gastrica e può contrastare la fisiologica tendenza all’acidificazione dell’organismo. È efficace nella prevenzione dell’osteoporosi e dei problemi osteoarticolari degenerativi come l’artrite e l’artrosi. Aiuta a contrastare la decalcificazione ossea e può essere utile in caso di fratture. I sali minereali organici di cui l’alga è costituita favoriscono la sintesi del collagene e dell’elastina e stimolano le cellule osteopoietiche, indispensabili per la formazione delle ossa, dei denti e per mantenere l’elasticità del tessuto conettivo.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu